Vignale: l’affascinante storia di due borghi abbandonati

Quando:
1 Giugno 2020@9:30–16:00
2020-06-01T09:30:00+02:00
2020-06-01T16:00:00+02:00
Dove:
Montaione (FI)
Contatto:
Nicola
328 4136156
[:it]Vignale: l'affascinante storia di due borghi abbandonati[:] @ Montaione (FI)

Partendo da San Vivaldo, la Gerusalemme in Toscana, andremo alla scoperta dei ruderi del castello di Vignale. Le prime testimonianze del castello le troviamo in un documento di Federico Barbarossa risalente all’anno 1161. Dopo il 1400 il castello inizia la sua decadenza, confermata dalla nascita di un borgo vicino noto come Vignale Nuovo. Tuttavia, Vignale Vecchio sopravvisse fino agli anni 60 del secolo scorso, quando venne completamente abbandonato. Vignale Nuovo invece è disabitato da pochi anni. Tutt’oggi è possibile ammirare i resti delle mura del castello, il vicino vecchio mulino, i resti dell’imponente chiesa, le molte abitazioni che rendevano vivo questo angolo di Toscana. Un affascinante viaggio nel passato: due borghi abbandonati ancora oggi poco conosciuti. Da non perdere!

________________________________________________________________________

INFORMAZIONI:
Difficoltà: per camminatori (percorso ad anello; lunghezza km 10,00 circa; dislivello positivo/negativo 250 mt circa)
Durata: 4 ore soste escluse
Pranzo al sacco

Costo:
€ 16,00 non soci / € 14,00 soci CRAL Pignone/ € 12,00 soci T.H.E./ € 6,00 sotto i 12 anni.

Prenotazione obbligatoria:
nicola@toscanahiking.it
Nicola +39 3284136156

ATTENZIONE!

La prenotazione è obbligatoria. La partecipazione all’evento Facebook non è vincolante.

È inoltre necessario leggere attentamente e condividere integralmente il nostro regolamento alle escursioni nella fase di emergenza Covid 19, che verrà inviato solo ai partecipanti.

Si ricorda che durante l’attività si dovrà mantenere una distanza interpersonale di almeno due metri.

Ritrovo: 
Ore: 9,30
Montaione (FI).
Il luogo esatto di ritrovo, che coinciderà con quello di inizio dell’attività, sarà all’aperto e verrà comunicato esclusivamente ai partecipanti.

NON è previsto ed è sconsigliato il car sharing fra i partecipanti non conviventi all’attività.

LA QUOTA COMPRENDE:

Organizzazione e coordinamento delle attività; assistenza guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016 e successive modifiche. Le Guide sono in possesso dell’assicurazione R.C.T. di legge. I partecipanti alle escursioni NON sono coperti da assicurazione personale infortuni.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Costi di trasferimento, pasti e quanto altro non esplicitamente riportato nel programma.

Diversamente da come abbiamo sempre fatto, non potremo condividere bevande e alimenti (niente caffè e tisane!).

Durante l’attività bisognerà evitare lo scambio di materiale e indumenti personali e la condivisione di beni di consumo con gli altri partecipanti all’escursione, ad eccezione dei propri conviventi.

COSA SERVE PER LE ESCURSIONI
Dotazione obbligatoria:

Scarpe da trekking preferibilmente alte, zaino, acqua (almeno 1 litro), pranzo al sacco, un bicchiere, cappello, abbigliamento per la pioggia (giacca impermeabile, copri zaino, ghette).

Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), quali mascherina e guanti monouso, gel o spray igienizzante e sacchetto personale per lo smaltimento dei miei DPI usati;

Dotazione consigliata:

macchina fotografica, bastoncini.

Gli organizzatori si riservano di modificare o annullare l’escursione nel caso si presentassero situazioni di rischio e/o imprevisti per i partecipanti